Cappelletti al Ravigiolo al sugo di gamberi

cappelletti al RavigioloUna ricetta preparata con le mani di fata di Michela Berardi – blog Mikucino) e amministratrice gruppo Facebook Mamme di Cesena …in Cucina! – con la quale diamo il via alla seconda fase dell’iniziativa Le mamme cucinano per la Centrale del latte di Cesena. In tavola si porta il Ravigiolo!

Per l’iniziativa le Mamme cucinano per la Centrale del Latte di Cesena sono arrivata a fare questi: i cappelletti che non ti aspetti… ovviamente ripieni di Ravigiolo! Ritengo che nonostante gli abbinamenti particolari questo piatto si adatti benissimo anche ai bambini…solitamente i bambini mangiano volentieri i cappelletti e questi assomigliano vagamente a foglioline, il ripieno rimane molto delicato e il sugo a colpo d’occhio sembra un normalissimo sugo di gamberi…il Nano ha adorato il ripieno persino a mo’ di sugo sulla pasta (ne avevo fatto tantissimo e l’ho riciclato) il Vampiro se l’è svampato così com’era appena appena riscaldato.

 cappelletti al Ravigio
Ingredienti x 2 adulti e 2 bambini:
Per la sfoglia:
– 300gr di farina di semola
– 3 uova
– 1 cucchiaino di farina di spinaci
Per il ripieno:
– una confezione di Ravigiolo della Centrale del latte di Cesena
– 150g di salmone affumicato
– noce moscata
– olio
– latte
Per il sugo:
– 15 gamberoni
– 4-5 fiori di zucca
– 4 foglioline di salvia
– scorza di 1 limone grattugiata
– burro
–  olio
– pepe

Procedimento

Non c’è sale in questa ricetta se non nell’acqua di cottura dei cappelletti…il piatto tende ad essere dolce e delicato.

 Iniziate con il preparare il ripieno. Frullate Ravigiolo e salmone aiutandovi con un cucchiaio di olio e un po’ di latte x arrivare ad ottenere un impasto consistente ma cremoso e spolverizzate con noce moscata. Coprite con pellicola e mettete in frigo a riposare.

Schermata 2014-04-08 alle 09.48.56Preparate la sfoglia impastando tutti gli ingredienti e fatela riposare una mezz’ora in frigo avvolta da pellicola. Tirate la sfoglia non troppo sottile..uno spessore di 2-3 mm va benissimo. Tagliatela a quadrati, sistemate mezzo cucchiaino di ripieno al centro di ogni quadrato, piegate a metà per formare dei triangoli, prendete le punte laterali e unitele per formare i cappelletti.

Arriviamo al sugo. Sciogliete 100 gr di burro in padella e rosolateci i gamberoni con il guscio, quando inizieranno a cambiare colore da entrambi i lati toglieteli dalla padella, sgusciateli e tritateli grossolanamente. Rimetteteli in padella insieme ai petali dei fiori di zucca spezzattati (si scioglieranno tanto da non essere più visibili),la scorza del limone, il pepe e la salvia tritata. A questo punto avrete l’acqua che bolle e butterete giù i cappelletti, quando salgono i superficie usate una ramina per trasferirli nella padella del sugo e versate un mestolo di acqua di cottura per concludere la cottura….ci vorranno circa 5 minuti perchè l’acqua venga assorbita e i cappelletti siano perfettamente mantecati.

 

Buon Appetito!

scritto da
Mamma, giornalista, amante della buona cucina. Meglio se bio e a km 0! Nel 2012 ha fondato Romagnamamma.it, il quotidiano online dedicato a mamma e papà di cui fa parte il progetto di Piccolo cuoco.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>